Divenire dio

I testi qui  riportati sono una scelta antologica curata dal webmaster di questo blog di alcuni brani presenti alle pag. 238 dell’opera di  Mario Mencarini e Giorgia Moretti “Alle soglie dell’infinito – L’ultimo pensarsi del pensiero”, 1995.

Mentre il titolo di questa pagina è stato scelto sempre  dal webmaster per meglio sintetizzarne il contenuto.

“Perchè avvenga il processo di guarigione e, nel saltare dell’umanità oltre se stessa, Dio nasca alla piena consapevolezza, non è stato però sufficiente che Dio si sia fatto uomo incarnandosi in Gesù: è necessario che l’uomo, a sua volta, si faccia Dio riconoscendo tutto se stesso nella dimensione univesale dello spirito. Ma dire che l’uomo veramente, realmente e concretamente si fa Dio significa dire che la dimensione materiale, creaturale, oggettuale dell’essere, il femminile insomma, deve cristificarsi e, come già il Cristo, risorgere nella pienezza di sé.

E’ infatti a questo esito che appoda la rilettura del dirsi mitico nll’umanità, nei miti cosmo-antropogonici, nelle visioni escatologiche e scientifiche che infine culmina con la riscoperta del femminile di dio. Il che, fra l’altro, salda il discorso di Montefoschi a quella domanda rimasta senza risposta che Jung si era posto a proposito della incompletezza dell’immagine di Dio.

Se la ferita che l’essere porta è il taglio che lo separa in due, taglio necessario all’esserci del mondo, così come scopriamo dall’analisi di tutti i miti cosmogonici, la cura è ricucire questo taglio. Ma per fare ciò senza ritornare allo stato precedente l’esserci dell’essere, per cioè non ricadere nella unione fusionale-simbiotica occorre che ad unirsi siano due consapevolezze: l’essere e la cocienza di essere, il maschile e il femminile. Il problema non si pone per la coscienza di essere, il maschile, il conoscente, il soggetto che già è consapevole di esserci, ma per il femminile, l’altra metà ancora inconsapevole di sè in quanto soggetto.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: