956. Tutto è vanità

“[..] lascia questo mondo miserabile: la tua anima, allora, troverà la pace.”

(“De imitatione Christi et contemptu omnium vanitatum mundi” scritto presumibilmente dal monaco agostiniano olandese Tommaso da Kempis (1389-1471).

L’autore nel suo proclamare che tutto è vanità purtroppo non è possibile seguirlo in maniera fedele oltre misura in quanto mal si concilia la nuova concezione evoluzionista propria alla “logica unitaria”  con il “disprezzo” del mondo ma comunque possiamo lo stesso seguirlo se trasformiamo questo “disprezzo” in  “superamento” del mondo.
La nuova Logica Unitaria che guida l’ultima rivoluzione in questo senso docet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: