958. In principio era la parola

L’attività del nominare e la nuova parola

[…] il nuovo soggetto umano contiene la pulsione a ripetere il linguaggio precedente cosicché egli lo vede e, nel vederlo, lo conosce e gli dà un nome.
Nasce così la nuova parola, la parola del nuovo soggetto umano il quale nel nominare la parola precedente come quella che separa arbitrariamente il nominante dal nominato, svela la logica dell’Uno tutt’uno con l’Uno che arriva, infine, sempre nel nuovo soggetto umano, a nominare soltanto sè nel dire di se stesso in sè “è ciò che è”.

(Silvia Montefoschi, “Il bacio di Dio”, cit. pag. 40-41)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: