442. Si tratta di preferenza o di costrizione?

Mi è capitato di leggere questo passo del ben noto allievo di Ernst Bernhard ma non sono daccordo.
Non sono daccordo solo su quel “preferisce”.
Purtroppo non è così, infatti non si tratta di un “preferisce” ma di un “è costretto”.
Si tratta cioè di vita o di morte.

“Chi è abituato ad andare in montagna trova delle frecce gialle che indicano sentieri e passeggiate sicuri ed è bene che le persone non pratiche seguano queste indicazioni.
Ma potrebbe esserci qualcuno che preferisce nuovi sentieri, diverse emozioni e sarà la fede nelle sue capacità di orientamento che lo spingerà su percorsi insoliti.
A questi avventurosi noi dobbiamo tutto perché essi soltanto sgretolano l’immobilità della storia.”

(Aldo Carotenuto, su Sabina Spielrein e Jung, Roma)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: