LA LOGICA UNITARIA 1987 – 16 marzo 2011

La realizzazione della megasintesi e il conseguente abbandono sia dell’anima (natura psichica) che del corpo (natura materiale), il che significa, detto in altri termini: lo Spirito oltre la Psiche. Una volta realizzata la megasintesi il percorso prosegue con l’attuazione di questa megasintesi come realtà concreta e vivente nella realtà quotidiana.

 

Terminata così la “megasintesi” nel 1987 con la pubblicazione di “Storia della preistoria del verbo” di Silvia Montefoschi con la partecipazione del “Laboratorio di Ricerche Evolutive Silvia Montefoschi” di Genova, comincia una seconda fase tutta dedicata all’attuazione della visione raggiunta come fatto concreto e reale.
E’ l’epoca soprattutto della prassi eppure anche in questa nuova e ultima epoca del silenzio Silvia Montefoschi non ha mancato di riportare in scritto quanto la visione nel suo attuarrsi esplicitava ulteriormente di sè.
Nuovi scritti nati da questa prassi per prommuovere ulteriormente questa prassi finalizzata a stabilizzare la nuova coscienza unitaria appena nata fondata sulla nuova logica unitaria e potenziarla fino al punto da dissolvere una volta per tutte la memoria della vecchia logica della separazione in tutte le sue varianti in cui si è detta lungo la storia.
E’ infatti in questo senso che va inteso il detto apocalittico giovanneo:
“E le cose di prima sono passate”
“Le cose di prima” sono appunto proprio “le cose” ovvero la dimensione oggettuale dell’essere, il pensiero oggettivato, reificato, ridotto a “cosa”, processo di reificazione dell’attività pensante che si dà proprio a causa della logica della separazione per cui il soggetto per esserci, almeno nella fase detta della preistoria della storia del Verbo, non può necessariamente che declinarsi nell’oggetto.
Fase elaborativa post-megasintesi tutta dedita quindi all’inverarsi del progetto giovanneo di un Logos che si emancipi definitivamente dalla sua preistoria grazie anche a 2000 anni di evoluzione della coscienza cristica e 100 e passa anni di prassi psicoanalitica. La psicoanalisi quale erede e continuatrice della evoluzione della coscienza cristica ad un più alto livello di consapevolezza ancora di quel fenomeno “naturale” dell’evoluzione della coscienza umana detta “coscienza cristica” ovvero di chi sa della sua consustanzialità con dio ma non sa ancora della sua identicità con il dio.

Advertisements

Tag: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: