943. I limiti della visione junghiana

“[…] per Jung la coniunctio oppositorum, proprio in quanto unione dei contrari, non può realizzarsi se non come fatto esclusivamente coscienziale.”

(Mario Mencarini, “Lo sviluppo del Sé nella visione di Silvia Montefoschi”, 1994 )

Tag: , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: