E il Logos era presso il Dio

καί ό λόγος ήν πρός τόν θεόν

(Giovanni Evangelista)

In principio dunque

dio è nel contempo

il soggetto pensante

il pensare

e ciò che pensa

che resta però presso di lui

proprio come quando si pensa

l’idea si dà

all’inizio

in chi la pensa

in quanto

non essendo ancora esplicitata

non esiste fuori dal pensante.

(Silvia Montefoschi, “La rivoluzione radicale del reale”, 1996, sta in “L’esssere vero – Il pensiero consapevole di sé quale unico esistente” pag. 233)

About these ads

Tag: , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 35 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: